In Tenebra

Perugia

In Tenebra

Il progetto 'In Tenebra' prende il via nel 2005 da un'idea del batterista Giulio Burini e dei chitarristi Christian Bastianoni e Robert “Beto” Parcus. All’inizio l’idea era quella di seguire l’onda delle nuove band gothic apparse nell’ambito internazionale, in primis Evanescence, Lacuna Coil e Nightwish. Si arriva così ad una prima formazione che includeva, oltre ai tre membri già citati, Pietro Montanari al basso e Rachele Bucci alla voce. Iniziano, quasi per gioco, le prime uscite dal vivo, ma ci si accorge che forse manca qualcosa: fa così il suo ingresso nel gruppo Francesca Trampolini alle tastiere, strumento che dona alla band una sonorità molto più symphonic, permettendogli di definire uno stile proprio e distaccarsi dai modelli “commerciali” che aveva finora seguito. Di lì a poco, la line-up subisce una rivoluzione: Robert deve abbandonare per motivi personali e Chiara Giovagnini prende il posto di Rachele alla voce. Viene deciso di non sostituire Robert, rimanendo con una sola chitarra, ora coadiuvata però da corposi tappeti di synth. Gli In Tenebra proseguono la loro storia con varie esibizioni live a Perugia e dintorni. Il repertorio, tra covers e pezzi propri, si amplia notevolmente, ma i lavori per l’uscita di un primo demo procedono a rilento. Nel 2008, in seguito ad una rottura con Chiara, fa il suo ingresso nel gruppo la nuova e attuale “frontgirl”, Veronica “ValchiRea” Bordacchini, che regala alla band la spinta necessaria per concretizzare ciò che finora era stato solo abbozzato. Il gruppo trova una sua precisa identità sonora, e debuttano nei concerti anche i primi pezzi autografi. Contemporaneamente il bassista Pietro viene sostituito da Stefano Caponi e poco dopo iniziano le registrazioni del demo, Introspection (che vede la luce nel novembre 2009), alternate a date live più importanti e ad obiettivi più concreti. Nello stesso periodo, al basso fa il suo ingresso Fiorenzo Pelucca, donando definitiva stabilità alla line-up. Questo sono gli In Tenebra: un mix di sensazioni eterogenee che vanno a formare armonie particolari senza però perdere immediatezza d’ascolto; una linea melodica che spazia tra il gothic sinfonico per antonomasia, con le sue atmosfere orchestrali, e riff duri in puro stile rock/metal, il tutto accompagnato da parti corali consistenti spezzate da brevi intermezzi di growling, che si alternano alle più melodiche linee vocali principali.

Componenti: 5



Discografia

Introspection (demo)
Promo 2012

Social & Contatti

  • Website
  • Youtube
Tags:

Social Media

Newsletter

Registrati per conoscere le novità di gruppirock.it