Nefesh

Foggia

Nefesh

Nefesh è il nome di una band poliedrica di cinque ragazzi che intersecano varie realtà musicali.

Provengono dalle Marche, dalla desertica provincia di Ancona.

L’incipit della band è merito di Melchìsedek, il chitarrista, che, non attratto da cover band o tributi, è intenzionato a trovare altri ragazzi per suonare ed esprimere musica propria.

Il primo ad aggiungersi è Exsen, il bassista e, insieme, cominciano la laboriosa ricerca di un batterista tramite la classica diffusione di volantini in ogni negozio di strumenti, scuole, pub e discoteche rock della zona.

Dopo qualche prova, finalmente, approdano in un batterista che li convince senza dubbi, Michelle Prince .

A seguire trovano subito anche un cantante dotato di una voce sporca molto potente ed energica.

Per affinarsi, prendere i tempi e conoscersi meglio, iniziano col fare cover dei Pantera.

Una volta affiatati cominciano con l’elaborare alcuni pezzi loro, ma dopo circa un anno di prove il cantante li abbandona per problemi personali.

Nella loro insalubre sala prove tirò vento di sconforto, ma a sciogliere quello scoramento fu Stephenbye, un tastierista, molto estroso, aggiuntosi quasi a caso.

Il suo ingresso diede aria nuova, come brezza fresca nella calura di un agosto torrido.

Suonarono molto insieme, senza un cantante, e la musica si dilatò.

I brani si estesero verso nuove prospettive sino a far variare il tipo di voce ricercata.

Se prima, come stereotipo, avevano vocalist come Anselmo o Cavalera, ora si muovevano ricercando una voce più versatile pronta a mimetizzarsi nelle diverse atmosfere che i quattro cominciavano a forgiare.

E qui ebbe origine l’odissea, lunga due anni circa, dei numerosi cantanti che si presentavano nella sala prova rispondendo agli annunci. Ma nessuno rispondeva ai canoni che si erano prefissi i quattro.

Dunque, per circa due anni, continuano a suonare senza cantante sviluppando tutte le loro idee in brani strumentali, non esibendosi dal vivo in quanto intenzionati, comunque, a trovare un vocalist.

Non erano in alcun modo propensi, né orientati, verso un progetto strumentale.

Quando la rassegnazione stava ormai prendendo terreno, per caso, sentirono un gruppo che presentava un discreto tributo ai Korn.

Tutti restarono colpiti da Budda, il cantante, e a fine concerto lo contattarono e convinsero a sentire le tracce strumentali che avevano pronte.

Paolo, a sua volta, appena si recò nella loro sala prove, restò colpito da quelle tracce e accettò di buon grado il difficile compito di cercare una linea vocale sopra a brani che inevitabilmente si erano sviluppati come strumentali.

Ma, con il debito tempo, s’amalgamarono e prese forma la band che ora porta il nome Nefesh.

Arrivarono a un modesto repertorio e a quel punto si decisero a incidere un demo con l’intento di farlo girare, farsi conoscere nell’underground e trovare qualche data in qualche locale.

Il demo, qui allegato, è stato così registrato prelevando solo quattro canzoni e, per via del costo, non trascurabile, e del tempo raddensato a disposizione, non hanno potuto dare adito a tutte le idee e le sfumature che avevano intenzione di inserire in ogni traccia, inseguendo un non facile connubio fra buon prodotto e oculatezza economica.

Ora sperano di cominciare a suonare in giro e farsi le ossa in locali in quanto l’attività live è la fondamenta inderogabile di ogni buon gruppo.

Consapevoli dei loro notevoli margini di miglioramento e dei loro indiscutibili limiti ripongono speranze in discrete recensioni da parte di riviste, critici e ascoltatori che fanno sempre buon morale e aiutano a migliorarsi e perfezionarsi.

  

Melchìsedek (Luca), chitarrista, studia chitarra classica nel conservatorio di Ferrara, allievo di Stefano Cardi, e suona da vari anni la chitarra elettrica studiando prima nell’accademia musicale di Ancona con Michele Coacci, poi, privatamente, con Gianni de Chellis e Riccardo Manzoli.

Exen Image (Andrea), bassista, suona il basso elettrico da 8 anni seguendo diversi insegnanti  per cercar di comprendere più stili. Ha suonato con diversi gruppi-cover band dal jazz al metal e ha anche studiato alcuni anni contrabbasso (stile musica classica).

Michelle Prince (Michele), batterista, suona la batteria da 7 anni andando a lezioni private e suona inoltre vari strumenti da percussione con varie bande musicali popolari.

Igor Stephenbye (Stefano), tastierista, studia al CPM di Milano e, contemporaneamente, all’accademia musicale di Ancona seguendo i corsi di pianoforte classico e composizione.

Budda (Paolo), cantante, canta da 10 anni impegnandosi in varie cover-band, un anno è andato a lezioni per impostare la voce ma ha dovuto sospenderle, momentaneamente, per motivi di lavoro.



Social & Contatti

  • Website
Tags:

Social Media

Newsletter

Registrati per conoscere le novità di gruppirock.it